OTTO MARZO, ARCIGAY ADERISCE E PROMUOVE LO SCIOPERO TRANSFEMMINISTA.

Ogni giorno #LOTTOMARZO – Rete Donne ARCIGAY
Sette donne simbolo dell’attivismo LGBT*QIPA+ (lesbica, gay, bisex, trans*, queer, intersex, pansexual, asessuali, altre soggettività) e non solo, sono le protagoniste della campagna social promossa dalla Rete Donne di ARCIGAY per ribadire che la lotta alla violenza di genere, alla discriminazione e all’abilismo sono un impegno quotidiano. Sono Hande Kader, Audre Lorde, Marsha P.Johnson, Marcella Di Folco, Marielle Franco, Mariasilvia Spolato e Stella Young e le loro vite – spesso dimenticate – parlano di autodeterminazione, r-esistenza e di ribellione alle norme imposte e del prezzo che si paga per la libertà.

Italia: non sostenere l’odio.

FIRMATE LA PETIZIONE! Il Congresso mondiale delle famiglie è uno dei più potenti gruppi contro l’autonomia riproduttiva delle donne e i diritti delle persone LGBT+ del mondo. E’ stato persino definito “gruppo d’odio” dalle maggiori associazioni che si battono per i diritti umani.

APPELLO PER LA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE

Lunedì 18 febbraio era previsto un dibattito pubblico con la storica Alessandra Kersevan in merito alle complesse vicende del confine orientale, da tenersi presso la sala civica Tommasoli.

Verona Pride 2019 – Comunicato Stampa

Il 18 maggio Verona sarà invasa dal corteo del Pride 2019 che attraverserà la città da San Zeno a Veronetta.
La Verona che qualcun* vuole arida culla di esclusione e paura, vedrà le sue strade traboccare di protesta e determinazione multicolore.
La piazza della partenza è sta scelta per ricordare la prima grande manifestazione GLBT fatta a Verona il 30 Settembre 1995, 23 anni fa.

#makeveronagnocoagain

vota1 #iovotofox #makeveronagnocoagain. Pianeta Milk Verona Lgbt* Center – Arcigay/Arci invita tutt* ad andare a votare l’amico Fox.

27 Gennaio – Giorno della Memoria

IL Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto. È stato così designato dalla risoluzione 60/7 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1º novembre 2005, durante la 42ª riunione plenaria.